LA PREVENZIONE RIGUARDA ANCHE ME

Se c’è un momento in cui la consapevolezza arriva e sfonda il portone della paura dietro cui mi sono trincerata per anni…ecco quello è arrivato…

Mi si è palesato come un puzzle, non tutto d’un colpo. Ho messo insieme i pezzi della vita, delle storie di altre persone, altre donne, ed ecco: tutto chiaro.

Un’amica che si ammala di tumore al seno, lotta, guarisce. La mamma di una compagna del liceo che sotto la doccia scopre di avere un nodulino, ma sottovaluta e aspetta la fine dell’estate per farsi vedere. Non doveva farlo.

Un’amica che mi dice: ” Ma come? Non hai mai fatto l’ecografia?” La sua convinzione e il suo stupore mi danno uno schiaffo fortissimo….Ma come? Mai fatta l’ecografia? Pirla che sono.

noduli-al-senoEh si perchè non ho 20 anni, non più. E non devono sempre venire prima le altre cose, gli altri impegni. Ma come, non puoi prenderti un’ora per andare a fare un esame importantissimo per una donna? della tua età poi!!!

Prenoto la mammografia. La prima della mia vita, a 41 anni. Mi sento già stra-fortunata di non aver pagato per la mia leggerezza nel passato. Posso recuperare, è il mio momento.

Quando entro nello studio una dottoressa comincia a farmi domande e annota le risposte….Mi chiede: “fa l’autopalpazione?” ….no, no, mai fatta…il perchè lo ammetto con semplicità: ho sempre avuto l’angoscia di scoprire qualcosa…oppure non sapendo cosa dover sentire mi metteva ansia ogni rilievo o ghiandola sentissi.

Tutto spiegato:

“Signora, non deve sentire niente. Il fatto è che ogni mese, meglio dopo il ciclo, dovrebbe fare l’autopalpazione mammaria per verificare che non ci siano cambiamenti .Rientranze, rilievi, pelle tirata….insomma se conosce il suo corpo saprà anche riconoscere quando qualcosa sarà cambiato.”

Non fa una piega, ho capito benissimo.

Con solerzia le assistenti mi accompagnano poi a prendere appuntamento per l’ecografia mammaria.

Chi di voi sa la differenza?

humanitas.it/…/16761-ecografia-al-seno-mammografia-quali-le-differenze

Si, riassumendo, la mammografia vede alcune cose, altre si possono vedere solo con l’ecografia. Ne ho imparata un’altra. Ma mi sono vergognata tanto.

Perchè fino a quel giorno ho scelto di non sapere, ho scelto di far finta di niente, ho scelto di avere paura.

Ma la paura limita, la paura inganna, la paura blocca, la paura frega. E la fregatura che può dare in questo caso è veramente grande.

La prevenzione è l’unica arma che abbiamo nei confronti di un male che porta via tanti sorrisi …. Tante mamme ai loro bambini, tante compagne, tante sorelle e figlie.

Ora mi è chiaro: la prevenzione riguarda tutte, anche me.

Lo dice Laurabhu-m

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *