Il corso preparto, alla scoperta di un viaggio (pazzesco!)

 

pregnant-422982_1920

La prima gravidanza è un viaggio alla scoperta, un’esperienza per pioniere entusiaste e coraggiose.

Tutto è nuovo. E non importa il vivere in un’era ipertecnologica e connessa dove il reperire qualsiasi tipo d’informazione è alla portata di un clic.

Credo che, come è stato per me, ogni mamma si senta in un qualche modo impreparata e un po’ confusa in un oceano di informazioni da assimilare ed organizzare.

E posso dire che ci sono svariati momenti in cui, forse complici anche gli scombussolamenti ormonali, ci si sente un po’ sole.

Per questo, mentre aspettavo mio figlio, il corso preparto era qualcosa a cui tenevo tantissimo. Per due motivazioni fondamentalmente: la prima perché mi dava un senso di sicurezza e poi perché mi dava la possibilità di condividere quest’esperienza con altre mamme.

Sono stata la prima delle mie amiche a sposarmi e la prima a rimanere incinta, per questo non avevo proprio modo di condividere quest’esperienza con loro.

Ma l’avere compagnia durante questo viaggio unico nel suo genere è fondamentale e posso dire che durante il corso di preparazione al parto, il “fare gruppo” con le altre pancione è stato di grandissimo aiuto. Si sono create delle belle amicizie in alcuni casi andate avanti anche molti anni dopo la nascita dei bambini.

La guida di una figura professionale ed estremamente preparata che ci ha seguito durante tutte le lezioni alternando momenti dedicati alla ginnastica di preparazione a lezioni teoriche ha contribuito ad infondermi un gran senso di sicurezza. Sapere che c’era qualcuno sempre pronto a rispondere ad ogni tipo di domanda assurda o sensata di noi mamme in attesa mi ha tranquillizzato molto, come trovo che è stato molto utile e divertente partecipare agli incontri in cui dovevano presenziare anche i papà…e fidatevi che anche loro hanno in serbo una gran repertorio di domande pazzesche. Mio marito ad esempio ha lasciato tutti interdetti con un’improbabile calcolo al volo sulla cifra esatta di pannolini che avremmo consumato in un anno!baby-19429_1280

 

In fondo, ammettiamolo, si pensa un po’ poco a loro nei nove mesi di attesa della nascita, ma è giusto che anche i papà possano avere i loro spazi in cui sentirsi partecipi e in cui dare libero sfogo alle loro perplessità e paure.

Se posso dire la mia, dovreste vivere il corso preparto come se fosse proprio la guida turistica che vi accompagna durante un viaggio (pazzesco!), che con pazienza si mette in testa alla fila e vi guida lungo il percorso, mostrandovi e spiegandovi tutto quello che vi circonda, passo dopo passo. pregnancy-792742_1920

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *